google analytics

Google Analytics è una piattaforma che in modo semplice e gratuito ti permette di monitorare i numeri e informazioni anonimizzate sui visitatori del tuo sito web.

Infatti, potrai anche avere migliaia o milioni di visitatori ogni mese, ma ciò sarebbepraticamente inutile se non sai nulla riguardo la nicchia che ti segue. 

Con la sua solida analisi web e gli strumenti di reporting, Google Analytics può aiutarti a ottenere il massimo dai visitatori e potenzialmente trasformarli in clienti.

Oltre a monitorare il numero di visitatori, Google Analytics fornisce informazioni chiave sul rendimento del tuo sito web e su cosa puoi fare per raggiungere i tuoi obiettivi.

Puoi tenere traccia di tutto, da quanto traffico arriva sul tuo sito web, da dove proviene, e come si comportano i visitatori.

Puoi persino monitorare le attività sui social media, monitorare il traffico delle app mobili, identificare le tendenze e integrare altre fonti di dati così da prendere le giuste decisioni aziendali

.Ecco come utilizzare Google Analytics per il tuo sito web.

Informazioni Base su Google Analytics

Per iniziare  ecco una panoramica di come configurare Google Analytics sul tuo sito web:

• Accedi a Google Analytics con il tuo account Google

• Fai clic sul pulsante Admin nella barra laterale in basso a sinistra della dashboard

• Seleziona un account o crea un account

• Fare clic sul menu a tendina per creare una proprietà

• Clicca sul sito web e aggiungi il nome e l’URL del tuo sito• Scegli il tuo settore• Scegli il tuo fuso orario

• Fare clic su Ottieni ID di tracciamento

• Installa l’ID di monitoraggio sul tuo sito web

Qui ci sono anche alcuni termini che dovresti sapere:

Google Analytics

Account: dove trovi tutti i tuoi profili. È possibile impostare più profili in un account o disporre di più account per profili diversi.

Profili: i siti Web o l’app che desideri monitorare

ID di monitoraggio: codice univoco aggiunto al tuo sito che consente a Google Analytics di monitorarlo.

Conversione: visite che si trasformano in clienti o potenziali clienti.

Canale / Sorgente del traffico: mostra da dove proviene il tuo traffico, come referral o link da altri siti, motori di ricerca, social media ed e-mail.

Durata della sessione: quanto tempo i visitatori trascorrono sul tuo sito.

Frequenza di rimbalzo: percentuale di visitatori che visualizzano solo una singola pagina del sito. 

Comportamento specifico del visitatore, ad esempio quando un visitatore fa clic su un annuncio, guarda o interrompe un video, scarica un file e altro.

Pagina di destinazione o Landing Page: la prima pagina che un visitatore visualizza quando visita il tuo sito web.

Ricerca organica: chi  visita il tuo sito da un link proveniente da una pagina dei risultati di ricerca.

Segmento: un modo per filtrare i dati, ad esempio per categoria e differenti  visitatori.

Report da non perdere

Acquisizione: ti mostra da dove viene il traffico, se dai motori di ricerca, social media, campagne di email marketing e link da altri siti web. Lo troverai sotto la scheda Acquisizione.

Parole chiave:  quali parole di ricerca i visitatori usano per trovare il tuo sito web su un motore di ricerca? Troverai questo rapporto nella scheda Comportamento, sotto Cerca sito.

Conversioni: tiene traccia del numero di visitatori che si convertono in iscritti alla newsletter, acquirenti e clienti effettivi. Fai clic sulla scheda Conversioni e scegli un tipo o una categoria di conversione per visualizzare un rapporto.

Valore a vita – i report sul lifetime value tracciano i visitatori per tutta la loro durata, dalla loro prima visita alle conversioni, alle visite di ritorno, agli acquisti futuri e oltre. Questo può aiutarti a capire cosa ha trasformato questi visitatori in clienti e cosa li ha spinti a tornare in modo da poter implementare le modifiche. Il valore a vita si trova nella scheda Pubblico.

Utenti attivi: monitora quanti visitatori sono effettivamente attivi sul tuo sito in un determinato periodo di tempo, ad esempio la settimana passata, 14 giorni o il mese. Questo ti mostrerà quali pagine stanno visitando gli utenti più attivi in ​​modo da poter capire cosa sta mantenendo la loro attenzione e applicarla al resto del tuo sito web. Puoi trovare il rapporto utenti attivi nella scheda Pubblico in Utenti attivi.

analytics

Una delle cose migliori di Google Analytics è che offre una gamma di metriche che gli utenti possono personalizzare per soddisfare le loro esigenze. Tutte le funzionalità di Google Analytics sono accessibili e configurate dalla barra laterale di sinistra.

Ecco tre caratteristiche che contano di più per le piccole imprese:

Traffico

Scopri da dove provengono i tuoi visitatori e i tuoi clienti.

Basta fare clic sulla scheda Acquisizioni nella barra laterale di sinistra e sarai in grado di visualizzare tutte le sorgenti di traffico, come canali, referenti e ricerche organiche

.Sarai anche in grado di individuare i termini di ricerca utilizzati dai visitatori che sono stati indirizzati al tuo sito web. Google Analytics esegue automaticamente la scansione di oltre 20 principali motori di ricerca, come Google, Bing, Yahoo, MSN, AOL e, ovviamente, tutte le proprietà di Google.

Report Personalizzati

I rapporti personalizzati ti consentono di configurare le metriche in base a categorie che non sono incluse nelle impostazioni predefinite.

Ad esempio, se possiedi un negozio online, questa sezione ti consente di tracciare il traffico in base a dimensioni, colore e codice del prodotto.

È anche possibile integrare fonti di dati esterne, come il software CRM (customer relationship management). Basta fare clic sulla scheda Personalizzazione e creare le tue metriche.

Impostazioni Social

Non è sufficiente eseguire semplicemente una campagna sui social media. È imperativo monitorare anche i risultati.

google analytics

Google Analytics può aiutare integrando i social media nelle metriche di tracciamento.

Anche se non puoi aggiungere il tuo codice di monitoraggio di Google Analytics ai tuoi account di social media, ciò che puoi fare è aggiungerli in Impostazioni social.

Ad esempio, se possiedi un canale YouTube, puoi monitorare le attività aggiungendo il tuo account utilizzando il tuo URL YouTube.

Per monitorare le campagne sui social media, fai clic su Acquisizione nella barra laterale sinistra. Qui puoi aggiungere campagne, monitorare le pagine di destinazione, monitorare le conversioni e altro ancora.

Ti è stato utile questo articolo? Contattaci per conoscere tutti i segreti per far crescere sempre di più la tua azienda. 

Gerg Tamasi